(ARALDICA - MANOSCRITTO CALLIGRAFICO - BERGAMO) Patente Nobiliare concessa nel 1818 da Francesco Primo Imperatore d’Austria a Francesco Pietro Seminati di Bergamo.

Manoscritto calligrafico su pergamena, 9 fogli (cm. 36) . Miniatura a colori e oro a piena pagina. Leg. in p. velluto rosso, cordone dorato a cui è attaccata la scatola tonda in bronzo dorato che contiene il grande Sigillo Imperiale in ceralacca rossa. Scatola coeva di conservazione in stagno. Piccole mancanze al sigillo ma ottimo esemplare.

Questo splendido manoscritto è stato scritto e disegnato a penna con tale precisione da sembrare frutto di stampa da un’incisione. Il testo in gotico utilizza una variegata tipologia di caratteri con svolazzi e volute di grande effetto. Ogni pagina è contornata da una cornice: al primo foglio l’Aquila Imperiale regge un intreccio di ghirlande di fiori che racchiudono i tre stemmi del Reggente, alle altre pagine un gruppo di linee concentriche è intervallato da rami di alloro e mazzi di rose. Il testo è interrotto da sei bellissimi disegni differenti con fiori, paesaggio e attributi nobiliari. La dodicesima pagina è quasi per intero occupata dallo stupendo stemma nobiliare dei Seminati, nobili di Caprino, ambientato in un paesaggio e sormontato da altri tre stemmi, il tutto miniato a colori e oro in foglia. All’ultima pagina c’è la firma autografa dell’Imperatore con quella del Ciambellano Conte Francesco di Sauran e del Conte Giacomo Mellerio. Traduzione italiana manoscritta su sei fogli eseguita intorno alla metà del XIX secolo.

€ 1800
Copyright Orsini arte e libri - Cookie Policy - Privacy Policy - Web Developement Obdo - graphic and web