GISQUET Henri-Joseph. Mémoires de M. Gisquet, ancien préfet de Police. Paris, Marchant, 1840.

4 vol. in-8; (2), 552 pp.; (2), 489 pp.; (2), 523 pp.; (2), 479 pp. Legatura in mezzo marocchino rosso alle armi di Maria Luisa d’Austria, seconda moglie di Napoleone e Duchessa di Parma (leggere tracce d’uso e scoloriture ai piatti).

Gisquet fu il prefetto polizia più odiato e vituperato nella Parigi dell’Ottocento. Oltre ad aver ordinato la repressione di Rue Transnonain – immortalata da Daumier in una delle sue litografie più crude -, che provocò molte vittime innocenti, Gisquet fu accusato anche di corruzione. In questa opera si parla anche della famosa cospirazione ordita dalla Duchessa di Berry e dell’attentato organizzato da Giuseppe Fieschi contro Luigi Filippo. Il racconto, in alcune parti descrittivo e abbastanza tecnico, soprattutto nei capitoli riguardanti le operazioni di polizia, gli infiltrati o gli interrogatori, descrive in maniera puntigliosa i metodi polizieschi del periodo. Le parti più letterarie, invece, ricordano, come clima, i romanzi di Victor Hugo.

Half Morocco binding for Maria Luisa of Austria, second wife of Napoleon I and Duchess of Parma.

VENDUTO / SOLD
Copyright Orsini arte e libri - Cookie Policy - Privacy Policy - Web Developement Obdo - graphic and web