(ANACREONTE). Anacreontis Teij odae. Paris, Henri Estienne, 1554.

In 4°; (8), 110 pp. Legatura in piena bazzana del XVIII secolo. Piccoli restauri al dorso.

Editio Princeps of an immensely influential corpus of Greek lyrics, considered by Estienne and his Renaissance contemporaries to be the work of the ancient Greek poet Anacreon. 

Questo libro ha una storia veramente singolare. Fu infatti considerato per molto tempo da Estienne, che lo pubblicò, ma anche dai suoi contemporanei, opera originale del poeta Anacreonte, quell’opera sul vino e sulle donne che sopravvive ancora oggi in pochi brevi frammenti. Si tratta, invece, di poemi nello “stile di Anacreonte” che, come nota Schreiber nel suo libro su Estienne, furono scoperti in un manoscritto appartenuto a John Clemens, umanista amico di Tommaso Moro. Lo stile di questi poemi ebbe grande influenza nel modo di poetare successivo, tanto che ancora nel XVIII secolo troviamo una corrente di poesia “anacreontica”.

Adams A 1001; Schreiber, Estienne 139.

€ 2400
Copyright Orsini arte e libri - Cookie Policy - Privacy Policy - Web Developement Obdo - graphic and web