9930_kokoschka

KOKOSCHKA, Oskar. Der gefesselte Columbus. Berlin, Gurlitt, 1920-1921.

In-Folio (498 x 392 mm); 29 cc. di cui 12 sono litografie originali di Kokoschka e le 17 restanti sono di testo ideato da Kokoschka e calligrafato su pietra da E. R. Weiss. Le carte sono tutte impresse solo al recto, tranne quella raffigurante il ritratto con firma manoscritta autografa che compare al verso del secondo foglio. Cartonatura editoriale con dorso in pelle. Della tiratura di 120 esemplari, il nostro è il n. 17 dei 70 stampati su carta Zanders bianca con una litografia firmata. Bell’esemplare.

Prima edizione in forma di libro. Considerata tra le più importanti opere di grafica dell’Espressionismo, Der gefesselte Columbus fu ispirato dalla breve ma travolgente storia d’amore che Oskar Kokoschka e Alma Mahler, la vedova del musicista Gustav Mahler, vissero tra il 1911 e il 1914. A proposito del titolo, Kokoschka spiegò: “Columbus Chained is me again, of course, and in this sense the title is symbolic – bound by a woman, whose features I have depicted on the title page (Alma Mahler, of course). My Columbus ventures out not to discover America but to recognize a woman who binds him in chains. At the end she appears to him as a love-ghost, moon woman” (Kokoschka Lithographs, London 1966, pp. 9-14). L’opera è altresì importante perché coniuga il famoso valore artistico dell’autore con una meno nota abilità letteraria.

The Artist & the Book, 151; Jentsch 103; Rodenberg 394, 6; Schauer II, 115; Wingler-Welz 43-54.

€ 3400
Copyright Orsini arte e libri - Cookie Policy - Privacy Policy - Web Developement Obdo - graphic and web